Vineyard nails

Micropittura dedicata all’uva e ai suoi vigneti.Molto molto settembrina.

Buongiooooorno bellezze! Oggi vi mostro come ho realizzato le mie vineyard nails, micropittura dedicata all’uva e ai suoi vigneti.

OCCORRENTE

  • base protettiva
  • smalto nude
  • top coat matte e brillante ad asciugatura rapida
  • pennellini: striping, liner, tondo n.2, lingua di gatto
  • acrilici colorati

PREPARAZIONE

Comincio stendendo la mia base protettiva. Attendo asciughi e stendo due passate di smalto nude. Una volta completamente asciutto, stendo una passata di top coat matte e, una volta completamente asciutto, comincio il design.

COME SI FA

Comincio a creare una grossa pigna d’uva a lato dell’unghia( indice per la mano destra anulare per al sinistra).

Pennello tondo n.2, acrilico viola puro e comincio ad appoggiare il pennello per creare una serie di pallini uno vicino all’altro che formano, nell’insieme, un triangolo.

A questo punto, mixo al viola una puntina di bianco e creo altri pallini su alcune zone di quelle create precedentemente. Come vedete in foto.

Mixo il viola chiaro con il giallo e coloro gli acini più esterni dell’uva. Quelli più colpiti dal sole.

Poi, con lo striping, mixo verde e viola e picchietto dall’alto verso il basso per creare delle file che diventano piccole man mano si avvicinano all’esterno dell’unghia:le viti.

Design sul dito medio. Comincio, allo stesso modo, a creare due piccole pigne d’uva sulla parte alta dell’unghia.

Al centro di queste, con il pennello liner e il giallo, disegno due piccole pere.

Creo, poi, sempre con lo stesso metodo ma usando il pennello liner, altri grappoli d’uva. Due con il rosso e due centrali col giallo.

Mixo verde e una puntina di marrone per creare un verde scuro e, sempre col liner, creo le foglie attorno ai grappoli.

Ultimo design creato sull’anulare della mano destra e sull’indice della mano sinistra.

Pennello tondo n.2 e marrone e creo la forma di una mezza botte:traccio una linea dritta in alto e scendo a creare una forma a pera.

Poi, pennello a lingua di gatto e creo lo sfondo. La prima parte con un verde puro, la seconda più in alto mixando al verde il bianco e una puntina piccola di giallo e, infine, la parte più alta aggiungendo, a quest’ultimo, altro bianco e giallo.

I colori devono essere ben diluiti.

Sui mignoli creo due piccoli grappoli d’uva e, successivamente, con lo striping e il marrone ben diluito, i filari.

I DETTAGLI

Ritorno alla botte.

Con il rosso creo un grappolo d’uva e, con giallo e arancione, un altro vicino. Poi, come fatto precedentemente, creo degli acini più chiari( mixando bianco e rosso e bianco e arancione).

Infine, con lo striping e il bianco puro, creo dei piccoli puntini su alcuni acidi per dare dei punti luce.

Traccio due linee nere con il liner sulla botte e, poi, con verde e marrone e il pennello striping,alberi sui due monti più vicini, come vedete in foto. Sono semplicemente movimenti irregolari tremolanti a forma di triangoli;)

Creo gli stessi punti luce sul resto dei grappoli d’uva.

Dove ci sono le viti, creo due casette con liner e bianco sporcato di marrone. Creo un rettangolo più basso e uno più alto per le case. Due triangoli con lo striping e il rosso e, sempre con lo striping e il nero ben diluito, le finestrelle.

Infine, col verde ben diluito, creo gli alberi dietro le case.Dovete avere sempre l’idea di triangoli fatti in modo molto irregolare, tremando un po’ con la mano.

Sui pollici ricreo altri due grappoli come sui mignoli.

Questa la visione d’insieme.

RISULTATO

Una passata di top coat brillante ad asciugatura rapida e il risultato è questo.

Io spero davvero vi piaccia. Alla prossima bellezze!!!

 







Precedente Tagli capelli a.i. 2018-2019 Successivo Henné-tintura naturale