Oleolito di curcuma

Buongioooorno bellezze!Oggi voglio parlarvi dell’oleolito di curcuma:proprietà,benefici per la pelle e come si può fare in casa in modo semplice e veloce e senza spendere un’infinità di soldi…il che non è male;)

L'oleolito di curcuma: a cosa serve e come farlo

 

PROPRIETà

L’oleolito di curcuma è un olio vegetale preparato con LA CURUCMA IN POLVERE E MOLTO USATO NELAL COSMESI NATURALE. Utile contro rughe e forfora, l’oleolito di curcuma è un valido alleato anche in caso di pelle screpolata e dermatiti. Scopriamolo meglio.

La curcuma dovrebbe essere un ignrediente essenciale per la nostra cucina oltre che per la nostra pelle.Due cucchiaini al giorno aiutano a star bene dentro e fuori.La curcuma si può utilizzare tanto in cucina per insaporire le pietanze, come risotti, secondi piatti, verdure, quanto per farne prodotti ad uso cosmetico per la pelle e per i capelli, apprezzati soprattutto per le proprietà antiossidanti.

In più l’oleolito è uno speciale macerato che, grazie all’olio vegetale, estrae tutti i preziosi principi liposolubili della droga e si può utilizzare con efficacia in diversi modi.

Ecco come rpepararlo in casa.

COME FARE L’OLEOLITO IN CASA

Ingredienti:

  • mezzo litro di OLIO DI SESAMO SPREMUTO A FREDDO
  • tre cucchiai colmi di curcuma in polvere.

Procedimento: versare l’olio di sesamo in un barattolo di vetro con chiusura ermetica, precedentemente pulito e disinfettato con alcol a 95°, unirvi la curcuma in polvere e mescolare il tutto.Lasciare macerare per una settimana, scuotendo il barattolo di tanto in tanto, almeno una volta al giorno. Passata una settimana, travasare l’oleolito così ottenuto, senza agitarlo ulteriormente, in una bottiglia di vetro scuro, senza muovere la curcuma che si è depositata sul fondo.

Per conservare l’oleolito il modo migliore è anzitutto quello di utilizzare perviamente utensili e strumenti ben asciutti e puliti. Secondariamente bisogna avere cura che non si formi acqua nell’olio, eliminandone eventuali presenze; in questo caso non se ne dovrebbe formare, essendo la curcuma in polvere essiccata, non fresca. Se si desidera si può aggiungere al preparato un paio di gocce dell’olio essenziale preferito. La bottiglia si conserva al buio per circa sei/dodici mesi. Al posto dell’olio di sesamo, ideale anche per massaggi e lieve per la pelle, si può provare ad usare l’olio d’oliva o l’olio di riso.

GLI USI

  • Come ANTIRUGHE se ne usa qualche goccia la sera e la mattina, massaggiando delicatamente la pelle del viso e del collo. Si può usare anche in combinazione con cera d’api naturale e acqua distillata alla rosa per farne un delizioso balsamo nutriente.
  • Come ANTIFORFORA o per rendere più forti i capelli, basta mettere un cucchiaino di oleolito di curcuma in 200 ml di shampoo naturale delicato, senza parabeni o siliconi, e un paio di gocce di tea tree oil, massaggiare e risciacquare.
  • ANTI ACNE, quindi come maschera seboregolatrice, purificante e anti punti neri. La ricetta ideale si compone di un cucchiaino di oleolito di curcuma, 2 cucchiaini di polvere di legno di sandalo, 2 cucchiaini di olio di mandorle dolci, due cucchiai di farina di ceci o di argilla verde ventilata. In un recipiente mescolare tutti gli ingredienti, aggiungendo poca acqua così da ottenere una pasta. Applicate sulla pelle del viso inumidita leggermente o delle zone da trattare e lasciate agire per 10-15 minuti. Strofinate bene con entrambe le mani sulla pelle esercitando una leggera pressione e rimuovete l’impacco risciacquando con acqua fredda.
  • In caso di pelle screpolata, dermatiti o prurito grazie alle proprietà lenitive. In questo caso basterà aggiungere qualche goccia di oleolito di curcuma a un olio vettore, come l’olio di mandorle dolci, e massaggiare a lungo la zona da trattare fino al completo assorbimento.

CREMA ANTIRUGHE ALLA CURCUMA HOME MADE

Ingredienti per 75ml di crema/balsamo:
un pezzo di cera d’api grande quanto una nocciola, 3 cucchiai di oleolito di curcuma, un cucchiaio di acqua distillata, o di acqua aromatica come preferite, 15gtt di olio essenziale di geranio.
Sciogliere la cera a bagnomaria, quando è completamente sciolta aggiungere l’oleolito, amalgamare bene e togliere dal caldo. Raffreddare mescolando, quando la miscela comincia ad addensarsi, unire l’acqua goccia a goccia mescolando energicamente (deve formarsi un’emulsione A/O). Per ultimo mettere olio essenziale. La crema è da conservare lontano dal calore in un contenitore ben chiuso e pulito.
Questa crema è molto diversa dalle creme che si trovano in commercio, è molto più ricca, la consistenza è più solida e quindi rende moltissimo.Questo significa che bisogna usarne una quantità davvero piccola, altrimenti si rischia di lasciare la pelle unta. Invece se applicata correttamente, la crema lascia la pelle asciutta e sopratutto a lungo andare distesa e luminosa. Il trucco sta nel metterla sempre sulla pelle bagnatae massaggiare rapidamente per favorirne l’assorbimento. Mi spiego meglio….Si bagna il viso con un pò di acqua aromatica e poi si applica una piccola quantità di crema e si distribuisce in modo uniforme e rapidamente su tutto il viso, insistendo sul controno occhi e zone critiche.
L’acqua aumenta l’assorbimento della crema perchè la nostra pelle  è in parte grassa e in parte acquosa: una crema così ricca applicata direttamente sulla pelle non riuscirebbe quindi ad essere assorbita del tutto, bagnando il viso e massaggiando energicamente formiamo una microemulsione sulla pelle che favorirà l’assorbimento delle sostanze attive!

Alla prossima:))

 










Precedente Night dreamcatcher nails Successivo Dark violet smokey