mountain river painting nails

Micropittura autunnale dedicata ai paesaggi di montagna.

Buongiooooorno bellezze! Oggi micropittura dedicata ai paesaggi di montagna: mountain river painting nails.

OCCORRENTE

  • smalto protettivo unghie
  • smalto nude
  • top coat matte e brillante
  • acrilici colorati
  • pennellini: liner, striping, lingua di gatto

PREPARAZIONE

Dopo aver steso una passata di base protettiva, ad asciugatura stendo due passate di smalto nude. A completa asciugatura stendo una passata di top coat matte e, una volta asciutto, comincio a disegnare.

COME SI FA

Pennellino liner e acrilico marrone e traccio due linee piuttosto grosse per i tronchi.

Striping e acrilico bianco con una piccolissima puntina di nero ben diluito e disegno altri due piccoli tronchi. Con l’acrilico ben diluito creo dei segnetti sui tronchi..

La stessa cosa, ma con un marrone molto chiaro, la faccio per i primi due tronchi.

Pennellino liner e verde puro e picchietto sui primi tronchi per creare le chiome degli alberi. Tampono, tampono.La stessa cosa la faccio per gli altri tronchi più sottili ma con arancione e giallo.

Allo stesso modo, poi, creo dapprima la parte verde del prat. Poi, quella arancione e gialla ai piedi degli alberi.

Disegno dei rametti alla base dell’unghia con striping e acrilico marrone. Poi, prima col rosso, poi con arancione e giallo, picchietto, creo dei puntini uno vicino all’altro per i petali dei nostri piccoli fiorellini.

Design centrale. Mixo verde e una puntina, non troppo, di nero e comincio a creare una linea immaginaria ai tre quarti dell’unghia.

Poi, creo tanti piccoli triangoli, alcuni più bassi di altri, per creare i nostri pini.

Acrilico azzurro ben diluito e con lo striping comincio a dare una sagoma al letto del fiume.

Coloro con lo stesso colore.

Infine, mixando azzurro e bianco ben diluito, creo delle zone più chiare, come vedete in foto.

Sempre picchiettando, creo una prima zona di prato col verde scuro e dei punti luce con un verde più chiaro.

Con il giallo e una puntina di arancione e marrone creo delle linee che si intrecciano tra di loro, diagonali, una vicina all’altra per formare la parte basse dell’unghia.

Poi, con il bianco e una punta di marrone, utilizzando la lingua di gatto, coloro lo spazio rimanente.

Vado a creare profondità agli argini del fiume con il marrone scuro, più in alto, e il nero, più in basso. Utilizzando il pennello striping e il colore molto diluito, creo delle piccole linee verticali.

Sulla sinistra, sempre picchiettando, creo delle zone di colore col giallo e l’arancione.

Prima con il liner e l’acrilico nero poi col marrone do una prima forma alle nostre casette.

Sempre con il pennellino striping e il bianco puro ben diluito creo la staccionata. Due linee sottili orizzontali e alcune verticali.

Poi, con un grigio chiaro, contorniamo la casetta e creiamo i mattoni(linee orizzontali sulle pareti, piccoli segmenti sul tetto).

Infine, con l’acrilico giallo, creo, semplicemente appoggiando il pennello, le nostre finestre.

Faccio la stessa identica cosa, ma col marrone per le pareti e il grigio per il tetto, sulla seconda casetta.

Allo stesso modo, creo le finestre.

Marroncino chiaro e lingua dig atto e creo la pavimentazione.

Poi, con lo striping e un verde molto scuro, creo l’erba alla base dell’unghia: linee che si intrecciano.

Sporco, poi, alcune zone della strada con un po’ di verde e dir osso.

Su mignoli e pollice non hof atto altro che creare alcuni alberelli con le chiome arancioni e gialle come fatto in precedenza.

RISULTATO

Stendo una passata di top coat brillante e questo è il risultato.

 







Precedente Rebel epoque collection Successivo Crema anticellulite fai da te