Crema viso fai da te

Buongioooorno belezze! Oggi,per l’appuntamento con lo spignatto,voglio dirvi come si prepara una crema viso fai da te.

Creme naturali

Voglio partire con questo post per spiegare come si realizza uan crema viso base.In seguito,vi dirò come realizzare,su questa base,creme per ogni tipo di esigenza.

Le creme naturali fatte in casa,dopo aver fatto qualche prova,anche qualche errore e acquisito un minimo di esperienza,sono le creme migliori in assoluto sia per la loro composizione,che per le vostre tasche che per la vostra pelle.

Siete voi che la componete come meglio credete,a seconda delle vostre esigenze e,sicuramente,i costi saranno moooolto inferiori e la vostra pelle non rischierà inutili allergie.Quindi,vale la pena provare no?;)

CONSIGLI PER OTTIME CREME FAI DA TE

Bisogna sempre far bollire l’acqua e sterilizzare i contenitori (in quanto l’acqua bollente distruggerà e/o tende a sciogliere alcuni contenitori di plastica, che dovranno invece essere sterilizzati con un po’ di alcol). Un altro punto da ricordare è: non usare le dita! Senza conservanti chimici, è molto facile introdurre batteri attraverso il contatto delle mani, pertanto è consigliato utilizzare una piccola spatola,  un cucchiaio di plastica o simili ed attrezzi sterili con cui prelevare gli ingredienti desiderati e mescolarli tra di loro senza danneggiare il prodotto finale.

Se utilizzati da soli,OLI E CERE(E BURRI) SARANNO STABILI(ossia non avrano bisogno di conservanti naturali per far durare a lungo il prodotto. Se aggiungete nella formulazione delal crema INFUSI A BASE DI ERBE,GEL DI ALOE O ACQUA allora avrete bisogno di conservanti per evitare muffe e batteri.

CONSERVANTI NATURALI PER LE CREME

Ci sono due conservanti naturali in grado di stabilizzare il prodotto:

  • Tintura di benzoino: è disponibile presso la vostra farmacia locale ed è utilizzata da molto tempo nella fabbricazione di cosmetici fai da te.
  • Gomma di benzoino: è una gommoresina dall’Asia. Si applica al ritmo di 1 goccia ogni 30 grammi circa di prodotto.

Altri conservanti sono l’ESTRATTO DI SEMI DI POMPELMO, conosciuto per le sue qualità conservanti e reperibile semprepiù facilemnte nelle erboristerie e in alcuni supermercati,e la VITAMINE E(TOCOFEROLO),(antiossidante e conservante): una quantità da 200 a 400 I.U. ogni 30 grammi circa di prodotto renderanno la pelle lucente, rigenerata e resistente ai segni del tempo.

ATTENZIONE:Quando una ricetta richiede glicerina, si parla sempre di glicerina vegetale. In nessun caso si utilizza qualsiasi altro tipo di glicerina. Si tratta di sempre da glicerina vegetale per uso alimentare.

OLI-CONSERVANTI

Gli oli più comunemente utilizzati nei prodotti cosmetici sono:

  • olio di mandorle dolci
  • olio d’oliva
  • olio di cartamo
  • olio di arachidi
  • olio di mais
  • olio di germe di grano
  • olio di jojoba
  • piccole quantità di olio di vitamina E (può essere acquistata in capsule in gel che possono poi essere disciolte nel prodotto)

ALTRI CONSERVANTI NATURALI:

  • lecitina liquida (anidro)
  • lanolina (liquida o anidro)
  • cera d’api

La cera d’api si fonde a 65° C, ma deve essere lavorata molto bene e bisogna continuamente mescolare, mentre è ancora calda, poiché una volta raggiunta la temperatura ambiente tende a solidificare molto rapidamente.

UTENSILI PER LA FABBRICAZION DELLE CREME

Avete bisogno di una bilancia da cucina per pesare gli ingredienti, un recipiente per la cottura a bagnomaria, un contenitore di vetro colorato con un coperchio sicuro, una frusta o un frullatore. Sono necessari anche altri attrezzi, ma a mano a mano che si realizza un cosmetico possono variare.

Gli ingredienti che vengono utilizzati per creare una ricetta cosmetica per realizzare una crema di base includono:

  • un olio vettore a base vegetale
  • della cera emulsionante o della cera d’api
  • dell’acqua distillata
  • olio di vitamina E (vitamina E diluita).

Scegliete un olio leggero che la pelle possa assorbire facilmente senza lasciare untuosità evidenti. Alcuni esempi di oli leggeri sono: olio di jojoba, olio di kukui, olio di rosa canina e olio di girasole. Acquistate preferibilmente degli oli biologici che sono stati premuti a freddo.

EMULSIONANTI E ANTIOSSIDANTI

Elementi organici a base vegetale, emulsionanti cerosi o cera d’api biologica sono necessari per miscelare  l’olio e gli ingredienti a base acquosa, emulsionandoli insieme per produrre una crema. Una creme a base di cera d’api organica potrebbe richiedere di essere delicatamente agitata negli ingredienti (nello specifico acqua e olio), mentre le creme a base di vegetali contenenti cera emulsionante, in genere, non richiedono ulteriori miscelazione una volta preparate. Utilizzare l’olio di vitamina E come un conservante naturale aiuta a prolungare la durata della vostra crema, difatti la vitamina E agisce non solo come conservante ma risulta essere migliore rispetto ad altri tipi di oli, perché contiene grandi quantità di antiossidanti. Invece, l’acqua distillata è essenziale per la formazione di una consistenza cremosa.

È anche possibile sostituire l’acqua distillata con acque floreali come l’acqua di lavanda o di acqua di rose per una crema cosmetica particolarmente profumata.

COME PREPARARE UNA CREMA BASE

Di seguito,vi spiego come fare una crema base a cui,ppoi,andranno aggiunti ingredienti specifici per ogni esigenza.

  • Fase uno: Far sciogliere a bagnomaria cere, grassi, lecitina liquida, burro di cacao (se utilizzato), e il miele (sempre se utilizzato). Controllare che la miscela diventi abbastanza calda da sciogliere il contenuto ed assicurarsi che tutto sia ben miscelato. Togliere poi dal fuoco e lasciare raffreddare circa un minuto. L’aggiunta di vitamina E va fatta solo quando la temperatura del composto si è abbassata a sufficienza.
  • Fase due: In una ciotola aggiungere l’estratto di acqua, la glicerina e le erbe (se si utilizzano), la tintura di Benzoino o l’estratto di semi di pompelmo, e qualche goccia di olio essenziale, se desiderato.
  • Fase tre: Mettere tutto in frullatore o utilizzare il mixer, che gradualmente aiuterà alla preparazione della miscela che aumenterà di spessore e comincerà a solidificarsi. Ricordarsi che per i composti acquosi ed i composti oleosi più a lungo verranno mescolati bene tra di loro, più morbida diventerà la crema. Versare in un barattolo adatto alle quantità utilizzate, lasciar riposare  20 – 30 minuti, poi mettere il tappo e conservare in frigorifero. In genere una crema fatta in casa e naturale ha una durata che varia da uno a tre mesi.

Spero il post vi sia piaciuto e…alla prossima crema;)

 








Precedente Underwater nails Successivo Zanzibar palace