Crema nutriente homemade

Buongioooorno bellezze! Oggi realizziamo una crema nutriente homemade.

Allora, precisiamo uan cosa:un conto è idratare, un conto è nutrire.

Idratiamo quando alla nostra pelle manca acqua. Nutriamo quando la nostra pelle è particolarmente secca, arida e ha bisogno, oltre che di acqua, anche di lipidi. Ed ecco il perchè della crema nutriente.

Solitamente quest tipo di crema è adatta alle pelli mature e secche proprio per la motivazione sopra citata. La crema idratante,invece, va benissimo per ogni tipo di pelle, anche epr quella mista e si assorbe molto più facilmente.

Attenzione, a prescindere dalla crema la prima cosa da fare per prenderci cura della nostra pelle è mantenerla idratata dall’interno. E per questo, dobbiamo bere la giusta quantità di acqua. Meno beviamo più la nostra pelle sarà secca, arida.

Il classico litro e mezzo come base. Questo varia,ovviamente, in base alla costituzione. Il tutto alla giusta misura, mai troppo,nemmeno per acqua,tisane e il mitico the verde.

Ma passiamo alla nostra ricettina;) Vi lascio qulla che,secondo me, è più adatta per nutrire a fondo la pelle.

La base di questa crema nutriente per il viso è il burro di karité, un prodotto naturale estratto dalle noci di un albero che cresce nell’Africa centrale, dalle proprietà nutrienti, cicatrizzanti e rigeneranti della pelle. Tanto che si può utilizzare puro in molti casi, come per esempio mani molto screpolate, ragadi del seno (durante l’allattamento, rimedio ideale poiché si tratta di un prodotto commestibile, oltre che molto efficace), ma d’inverno tende a solidificarsi  molto, e quindi va scaldato tra le dita per poterlo stendere sulla pelle.

COME SI FA

Procuratevi un vasetto da 50 grammi ben pulito, 30 grammi di burro di karité, un cucchiaio di olio di oliva e uno di olio di mandorle dolci, 5 gocce di olio essenziale di rosa mosqueta e 5 di neroli.

Fate sciogliere a bagnomaria il burro di karité mescolando con una palettina di legno, e toglietelo dal fuoco prima che sia bollente. Unite i due oli, mescolate ancora finché gli ingredienti siano ben amalgamati e poi versate il composto nel vasetto. Quando è leggermente tiepido, aggiungeteci gli oli essenziali e mescolate di nuovo molto bene. Chiudete il vasetto e lasciate riposare al fresco fino al giorno dopo, quando sarà finalmente pronto per l’uso.

VARIANTI

Ricordate che per avere una crema più fluida sarà sufficiente ridurre la quantità di burro di karité e aumentare in proporzione quella di olio, considerando che un cucchiaio corrisponde a circa 10 grammi.
Potete aumentare il potere nutriente della vostra crema sostituendo l’olio di mandorle dolci o quello di oliva con olio di argan o con un qualsiasi olio nutriente. Anche l’olio di avocado va benissimo,anche solo nelle giuste quantità.

Anche gli oli essenziali si possono cambiare, sostituendo quelli consigliati con altri, per esempio quelli di arancio amaro e di lavanda.

Potete sostituire il burro di karité con la cera d’api o il burro di soia.

Fatemi sapere come vi trovate;)

RIMEDI ALTERNATIVI

Se la pelle del vostro viso è particolarmente secca, il miglior trattamento è probabilmente sotto i vostri occhi, semplice e decisamente poco costoso: il miele.Questa sostanza viene utilizzata da secoli come idratante ed è in grado di alleviare da sola pruriti e fastidi. Applicate il miele sul viso esattamente come una maschera di bellezza, lasciate asciugare per 30 minuti circa, poi risciacquate abbondantemente. Per un maggior potere idratante è anche possibile mescolare l’olio al miele.

 

 







Precedente Poppies fields nails Successivo White liner makeup